Una sede migliore per l'Archivio Storico Ricordi

Siglato un accordo di valorizzazione che garantirà una sede stabile presso la Biblioteca Braidense di Milano

04 Aprile 2014

Ricordi & C., Biblioteca Nazionale Braidense, Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Lombardia hanno firmato un accordo di valorizzazione per garantire una migliore conservazione e una più efficace promozione del prezioso Archivio Storico Ricordi. L’obiettivo comune è di definire un modello virtuoso di collaborazione tra il settore pubblico e quello privato per la promozione di un patrimonio culturale di fondamentale importanza a livello nazionale e internazionale.
 
La nuova configurazione dell’Archivio Ricordi, già ospitato presso la Biblioteca Nazionale Braidense dal 2003, porterà significativi miglioramenti. Il nuovo accordo prevede un’attiva collaborazione delle parti coinvolte, che lavoreranno in sinergia per promuovere l’importante patrimonio culturale dell’Archivio, con migliori servizi al pubblico (come ad esempio la consultazione dei documenti più rari e l’accesso ai cataloghi digitali) e iniziative culturali (mostre, didattica, incontri). Inoltre saranno possibili potenziali sinergie con la Mediateca di Santa Teresa, la divisione digitale della Biblioteca Braidense. L'accordo prevede inoltre la concessione di maggiori spazi a Ricordi, tali da poter riunire i caveau dell’Archivio e gli uffici della società nel Palazzo di Brera, garantendo così una più efficiente valorizzazione della raccolta.
L’accordo è stato firmato da Caterina Bon Valsassina, Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Lombardia, Andrea De Pasquale, Direttore della Biblioteca Nazionale Braidense, e Pierluigi Ledda Managing Director di Ricordi & C. Per l’occasione, Rossana Rummo, Direttore Generale della Direzione Generale delle Biblioteche, ha preso parte all’iniziativa.